Immagini cerebrali

gennaio 3, 2008

Di Ylenia Battistello. 

Voglio iniziare l’anno ricordando un importante passo fatto dalla comunità scientifica italiana nel dicembre 2006, sperando che sia di buon auspicio…In quel mese tre ricercatori di un piccolo istituto di informatica di Trento hanno vinto il primo trofeo mondiale sull’interpretazione delle immagini cerebrali, ideato da Walter Schneider, docente di psicologia dell’Università di Pittsburgh. Per questa gara, intitolata ‘Vedi quello che vedo io?’, ben 273 gruppi di ricerca di 31 Paesi hanno analizzato le registrazioni dell’attività cerebrale di 3 volontari durante l’osservazione di una serie televisiva. Ai ricercatori sono stati consegnati 2 set di dati con le attività cerebrali e i filmati televisivi che le avevano generate e un terzo set con le sole immagini mentali. Obiettivo della gara era indovinare le scene contenute nel terzo filmato. La media di comprensione è stata dell’82% e nel 52% dei casi si è riuscito persino a individuare l’attore in scena.

Annunci