Chi usa le vocali e chi no

A, E, I, O, U, avete mai provato ad eliderle dalle vostre parole? Può essere divertente, possono uscire ‘suoni’ simpatici e si può persino evitare il turpiloquio. Questo gioco, vecchio come l’antica scrittura ebraica, che usava i puntini per le vocali e dunque andava poi ‘vocalizzata’, ha un nome che suona un po’ scientifico: la devocalizzazione, ovvero frasi scritte solo con le consonanti e con frasi come queste c’è chi ha scritto un libro. Nel romanzo di Pincio, ‘La ragazza che non era lei’, c’è un ragazzo che parla senza vocali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: